L'Informatica Piemunteisa - home page L'Informatica Piemunteisa



Wi-Max

WI-MAX, acronimo di Worlwide Interoperability for Microwave Access, è il nome commerciale delle nuove tecnologie, standardizzate come IEEE 802.16, nuova promessa delle comunicazioni wireless. Il nuovo Wi-Max dovrebbe ridurre sensibilmente i costi ed aumentare la disponibilità delle tecnologie wireless a banda larga.

La nuova tecnologia ha una portata di alcune decine di chilometri, ben superiore alle poche centinaia di metri del classico Wi-Fi, ed una larghezza di banda sino ad oltre 74 Mbps. Il nuovo servizio permetterà una più rapida diffusione della banda larga sul territorio, soprattutto nelle aree ove è più complessa la realizzazione di nuove infrastrutture e non esiste cablatura telefonica o fibra ottica.


In alcuni paesi esteri, in particolare negli Stati Uniti, il Wi-Max è già una realtà ben consolidata, mentre in Italia, salvo pochi casi di sperimentazione, è ancora quasi sconosciuto. L'intesa raggiunta poche settimane fa tra il Ministero della Difesa e quello delle Comunicazioni, però, dovrebbe finalmente dare il via alla diffusione della nuova tecnologia.

L'intesa prevede che vengano resi disponibili, a partire da giugno 2007, i primi lotti di frequenze della nuova banda Wi-Max (intorno ai 3.5 GHz), ripartiti su più aree nazionali, lotti che verranno triplicati entro i prossimi 5 anni.

A febbraio 2009 Wi-Max è ormai una realtà. Le due principali aziende che si sono aggiudicate all'asta i lotti a livello nazionale per la copertura del servizio sono Ariadsl e Linkem.

Occorre dire però che questa non è l'unica alternativa per chi vive in una zona dove non sono presenti le classiche linee ADSL ed il nuovo servizio WiMax non offre ancora copertura. Ci sono altre notevoli possibilità, specie a livello locale, come nel caso del Piemonte ove l'azienda BBBell, principale internet provider HiPerLAN del Piemonte, offre un ottimo servizio di banda larga simmetrica chiamato B.B.Radio.

Il servizio prevede un costo aggiuntivo iniziale per l'installazione dell'antenna parabolica ricevente, ma una volta partiti si ha a disposizione un efficiente collegamento a prezzi modici. E spesso questa è l'unica alternativa valida per poter usufruire di un collegamento internet a banda larga in certe zone, tipo alta montagna o aperta campagna, dove i collegamenti classici si stanno propagando alla velocità delle lumache...

Indietro


Informativa - Contatti - Favoriti

L'Informatica Piemunteisa © 2002-2018 by Franco C.